Tag: guerre

  • Thumbnail for the post titled: Come il Pentagono usa un programma segreto di guerre per procura

    Come il Pentagono usa un programma segreto di guerre per procura

    Piccole Squadre delle forze delle operazioni speciali statunitensi sono impegnate in un programma di guerra per procura di basso profilo su scala molto più ampia di quanto precedentemente noto, secondo documenti esclusivi e interviste con più di una dozzina di funzionari governativi attuali e precedenti.

  • Thumbnail for the post titled: Le falsità degli Stati Uniti sulla Cina – Parte 13: disinformazione e fake news

    Le falsità degli Stati Uniti sulla Cina – Parte 13: disinformazione e fake news

    Il Ministero degli Affari Esteri della Repubblica Popolare Cinese ha pubblicato un documento dal titolo “Reality Check: Falsehoods in US Perceptions of China”, nel quale si elencano alcune falsità che la propaganda statunitense diffonde sul conto della Cina. Di seguito l’analisi della tredicesima menzogna anticinese.

  • Thumbnail for the post titled: Le falsità degli Stati Uniti sulla Cina – Parte 1: l’ordine mondiale a guida USA

    Le falsità degli Stati Uniti sulla Cina – Parte 1: l’ordine mondiale a guida USA

    Il Ministero degli Affari Esteri della Repubblica Popolare Cinese ha pubblicato un documento dal titolo “Reality Check: Falsehoods in US Perceptions of China”, nel quale si elencano alcune falsità che la propaganda statunitense diffonde sul conto della Cina. Vi proponiamo di seguito l’analisi della prima di queste menzogne.

  • Thumbnail for the post titled: PSY-OP: Tre guerre psicologiche

    PSY-OP: Tre guerre psicologiche

    Taca, Zaclèn! Attacca, Zaclèn, anatroccolo- soprannome del musicista Carlo Brighi- è stato per decenni il segnale d’inizio per le orchestre del ballo liscio. Taca Zaclèn, attacca, televisione, stampa, comunicazione, circo mediatico, dà inizio e prosegui sino allo sfinimento la fabbrica della manipolazione a ciclo continuo. Dal febbraio 2020 è in corso una vera e propria “psyop”, un’operazione di guerra psicologica di lungo periodo centrata sulla narrazione ufficiale relativa all’epidemia. Si è costituito per ripetizione coatta un pensiero unico e obbligatorio, sostenuto da un apparato tecnico, scientifico, mediatico, culturale, politico e psicologico mai visto.