Tag: natura

  • Thumbnail for the post titled: Esercizi di neolingua: schiavi delle parole

    Esercizi di neolingua: schiavi delle parole

    Wikipedia, la post-verità che corre sulla rete, riporta che “la demisessualità è un tipo di sessualità grigia in cui l’individuo riesce a percepire attrazione sessuale solo per persone con cui ha un forte legame emotivo” mentre “l’asessualità è un orientamento sessuale che consiste nella mancanza di attrazione sessuale verso ogni genere. Le persone asessuali, dunque, provano poca o nessuna attrazione sessuale”. Ma possono avere legami romantici.

  • Thumbnail for the post titled: L’aporia del Positivismo

    L’aporia del Positivismo

    In linea generale una aporia indica un problema le cui possibilità di soluzione risultano annullate in partenza per la presenza di una contraddizione. Si sostiene, infatti, che tutti i diritti di cui è titolare il soggetto siano tali in virtù del diritto positivo, cioè della previsione contenuta all’interno della disposizione normativa.

  • Thumbnail for the post titled: L’epoca del dirittismo

    L’epoca del dirittismo

    Per Norberto Bobbio, il sopravvalutato “papa laico” di una lunga- ma infeconda- stagione della nostra cultura, la modernità è l’età dei diritti. Ad inaugurarla sarebbe stata una vera e propria rivoluzione degli animi compiuta dal “momento in cui la politica e la società vengono osservate dal punto di vista degli individui – dei loro bisogni, interessi, desideri- superando la concezione organicistica tipica del mondo antico e medievale.” (V. Pazé, Diritti).

  • Thumbnail for the post titled: Pillole programmatiche [4]: ambientalismo sistemico versus ambientalismo strumentale

    Pillole programmatiche [4]: ambientalismo sistemico versus ambientalismo strumentale

    La difesa dell’ambiente è una delle questioni più cruciali e più facilmente strumentalizzabili del mondo contemporaneo. Per comprendere il carattere strutturale del problema bisogna partire da una comprensione di base dei meccanismi di fondo della dinamica del capitale, caratterizzato dall’esigenza intrinseca della crescita perenne e della competizione tra agenti economici. Il sistema di produzione capitalista non tollera di rimanere senza crescita a lungo (stato stazionario) e opera secondo un sistema di “feedback positivo”, per cui ad ogni ciclo il prodotto (output) deve accrescere l’investimento (input). Lo stato stazionario per la società e per l’economia decreterebbe il collasso del modello capitalistico.

  • Thumbnail for the post titled: Il magico Gruppo di Ur-Krur (di Julius Evola, l’eretico) nell’interpretazione (metafisica) di malattia e guarigione (energetico-sciamanica)

    Il magico Gruppo di Ur-Krur (di Julius Evola, l’eretico) nell’interpretazione (metafisica) di malattia e guarigione (energetico-sciamanica)

    Triennio 1927-1929. Dal pitagorismo al tantrismo, dalla rilettura dei documenti segreti sul processo contro Cagliostro alla Kabbalah ebraica, ripubblicando (traducendone alcuni per la prima volta in italiano) testi delle antiche tradizioni d’Oriente e d’Occidente, da Milarepa a Plotino, passando per la realizzazione secondo il Buddha fino alla visione magica della vita, compreso il cantico del Fuoco e la leggenda del sacro Graal.

  • Thumbnail for the post titled: 15 anni di esperimenti falliti: miti e fatti sul blocco del gas di Israele

    15 anni di esperimenti falliti: miti e fatti sul blocco del gas di Israele

    La presunta retorica patriottica di Israele sulla lotta per gli interessi nazionali e la sovranità nasconde una banale aggressione contro la popolazione civile di Gaza.
    Sono passati quindici anni da quando Israele ha imposto un blocco totale contro la Striscia di Gaza, sottoponendo quasi due milioni di palestinesi a uno dei più lunghi e brutali blocchi a sfondo politico della storia. Il governo israeliano ha poi giustificato le sue azioni come l’unico modo per proteggere il Paese dal “terrorismo” palestinese. Questa è ancora oggi la linea ufficiale israeliana. Non molti israeliani – certamente non nel governo, ma anche nei media o nella gente comune, ad esempio – sosterrebbero che Israele è più sicuro oggi di quanto non lo fosse prima del giugno 2007.

  • Thumbnail for the post titled: Natura e cultura

    Natura e cultura

    Un’unità a tre vertici che, se condivisa, permette di osservare con terrore la cultura che ci contiene.
    Si possono esprimere tre considerazioni, relative non tanto al crollo di parte del ghiacciaio della Marmolada e alla connessa questione umana, quanto alle reazioni che tutti abbiamo letto e ascoltato sui media d’informazione e che, tendenzialmente, ascolteremo e leggeremo ancora. In particolare, alla cultura che le genera e supporta.

  • Thumbnail for the post titled: Redde rationem. Ricapitolando sulla questione “coincidenza delle catastrofi”

    Redde rationem. Ricapitolando sulla questione “coincidenza delle catastrofi”

    Cominciamo dalla questione gas.
    Questa mattina qualche agenzia adombra la notizia che “forse” (sic!) per il gas prossimamente si va verso il razionamento. Ci dicono, i media, che abbiamo problemi con l’approvvigionamento di gas/petrolio con la Libia (ma va?!). E ci dicono anche che la Tunisia vuole rivedere al rialzo il prezzo del gas (ma pensa un po’!).

  • Thumbnail for the post titled: Il mondo ha bisogno di un rinascimento, non di un reset: i prometeici romperanno finalmente le catene? [1/2]

    Il mondo ha bisogno di un rinascimento, non di un reset: i prometeici romperanno finalmente le catene? [1/2]

    All’inizio, vedendo vedevano male,
    e udendo non sentivano, ma, come fantasmi rannicchiati nei
    sogni, la storia perplessa dei loro giorni li sconcertava;

  • Thumbnail for the post titled: Il fondamento ontologico del diritto naturale

    Il fondamento ontologico del diritto naturale

    Dall’essere dipende il dover essere. In altre parole, l’etica presuppone la metafisica, dal momento che il dovere, oggetto della morale e del diritto, non è che un aspetto dinamico dell’essere. Per questo motivo, secondo il noto insegnamento del filosofo Antonio Rosmini (1797-1855), la vera regola suprema dell’agire umano, che implica la sua traduzione e declinazione in disposizioni normative scritte poste dal legislatore (il c.d. diritto positivo), consiste nell’usare delle cose in base alla misura del loro essere, o meglio conformemente alla loro natura.