Tag: passato

  • Thumbnail for the post titled: La diaspora palestinese: passato e presente

    La diaspora palestinese: passato e presente

    “Nella mia casa abbandonata sulla terra portata via, ho lasciato non solo i miei ricordi, ma anche me stesso”. (da una conversazione con un rifugiato palestinese)
    Recentemente, un gruppo di attivisti palestinesi ha utilizzato un’azione diretta per costringere l’azienda israeliana di armi Elbit a lasciare Londra.

  • Thumbnail for the post titled: L’Italia è una causa persa

    L’Italia è una causa persa

    L ‘Italia è una causa persa. Cinque secoli fa Francesco Guicciardini, uno dei grandi del pensiero politico europeo, parlava del “particulare”, ovvero dell’interesse personale inteso nel suo significato più nobile, la realizzazione piena della capacità di agire a favore di se stessi e insieme della comunità e dello Stato. La formula è da sempre accostata a una caratteristica negativa del carattere italiano, il disinteresse per la dimensione pubblica e comunitaria a favore della cura del proprio orticello privato. La realtà ha dato ragione all’interpretazione più bassa del “particulare “enunciato dallo storico fiorentino. In più, assistiamo alla totale decomposizione del costume civile e morale del nostro popolo.

  • Thumbnail for the post titled: La Battaglia per la Storia: parte VI

    La Battaglia per la Storia: parte VI

    Parlando dello sviluppo della metastoria nella storia, il professor B. A. Uspensky afferma: “Il passato è organizzato come un testo che viene letto nella prospettiva del presente”.

  • Thumbnail for the post titled: La Battaglia della Storia: parte 1

    La Battaglia della Storia: parte 1

    “La Battaglia per la Storia”. Che cosa significa? Di quale battaglia potremmo parlare, se la Storia è il passato e, come ci viene detto, non possiamo tornare oltre?

  • Thumbnail for the post titled: Cavalieri in un mondo di Apocalisse

    Cavalieri in un mondo di Apocalisse

    Anche per la pseudo speranza non c’è più spazio. Tra gli eventi sconvolgenti che si stanno verificando in questi giorni, non è il massacro criminale di Bucha o le scene con montagne di cadaveri filmate dagli ultimi droni che sono scandalosi. Peggio ancora è la pseudo-informazione e l’uso suicida che l’Occidente fa di questi eventi per i propri scopi. Tutto indica che il mondo liberale globalizzato sta conducendo una guerra psicologica promuovendo l’odio della Russia nei media. La silhouette della terza guerra mondiale sta diventando più chiara.

  • Thumbnail for the post titled: Terzo tempo

    Terzo tempo

    Dal corpo unico della storia, la declinazione in tre tempi dai confini osmotici.
    Se mai in futuro si potrà scrivere “c’era una volta l’egemonia occidentale”, lo dovremo forse a Putin?

  • Thumbnail for the post titled: Aleksandr Dugin a Moskovskij Komsomolets: il Putin “solare” ha sconfitto il Putin “lunare”

    Aleksandr Dugin a Moskovskij Komsomolets: il Putin “solare” ha sconfitto il Putin “lunare”

    L’ideologo della pax russica parla della possibilità di una guerra nucleare
    Le strade di Kharkov erano coperte dai suoi ritratti nel 2014. I suoi seguaci Strelkov e Borodai furono i primi a guidare la fuga della DPR dall’Ucraina. I volontari russi sono andati nel Donbass con le sue citazioni in testa. Le sue teorie formarono la base delle idee per ripristinare l’impero eurasiatico e la riunificazione degli slavi orientali, russi, ucraini e bielorussi, un processo a cui stiamo assistendo dal 22 febbraio 2022.
    L’ideologo del mondo russo, il filosofo Aleksandr Dugin, ci ha detto dove è stato in questi 8 anni e perché lui e Putin parlano oggi con le stesse parole.