Tag: Atlantismo

  • Thumbnail for the post titled: Il sostegno di Obama alle azioni segrete degli Stati Uniti

    Il sostegno di Obama alle azioni segrete degli Stati Uniti

    Nel 2007 e nel 2008 Barack Obama ha raccolto complessivamente più di 3 volte il denaro di istituzioni finanziarie e banchieri, rispetto al suo rivale del Partito Repubblicano, John McCain. La campagna di Obama è stata rifornita di milioni di dollari dalle principali banche americane come Goldman Sachs, JPMorgan Chase, Citigroup e Merrill Lynch.

  • Thumbnail for the post titled: Missili “poco comici”

    Missili “poco comici”

    Zelensky non solo ha immediatamente accusato la Russia di aver deliberatamente lanciato due missili sulla Polonia, ma ancora ora, dopo essere stato smentito tanto dalla NATO quanto dagli americani, insiste nel dire che lui ha le prove essere stati i russi e vuole i suoi ispettori in Polonia sul luogo dell’impatto per poterlo dimostrare.

  • Thumbnail for the post titled: I nuovi mostri

    I nuovi mostri

    Non c’è niente da fare, prosegue l’involuzione antropologico-culturale dei prototipi umani “di destra” e “di sinistra”.
    Il tipo umano di destra oggi si cimenta con il giustificazionismo. Convinto dell’essenza rivoluzionaria di Meloni & C. argomenta così: “Meloni è una sincera antagonista del sistema, portatrice di valori alternativi rispetto a quelli propri del globalismo atlantista e in questa prima fase è costretta a sferragliare su binari imprescindibili pena il deragliamento.

  • Thumbnail for the post titled: La politica del bel canto

    La politica del bel canto

    Bello il discorso della Meloni, in particolar modo nei punti sulla pandemia, l’ecologia, la sovranità alimentare, ecc.
    Devo dire che diversi passaggi sono stati anche emozionanti, con qualche giustificazione non richiesta di troppo.
    Se non fosse che ora tocca governare, e che le linee guida del governo sono già decise e decise in altre sedi che con le istituzioni democratiche – sic! – hanno poco a che fare.

  • Thumbnail for the post titled: L’eurasiatismo come alternativa alla prospettiva eurocentrica ed atlantista

    L’eurasiatismo come alternativa alla prospettiva eurocentrica ed atlantista

    In questo periodo si parla molto dell’Eurasiatismo come visione geopolitica e storica, sebbene in forma spesso impropria o totalmente distorta.
    Ci sembra interessante in questa fase storica approfondire quali siano le caratteristiche peculiari e l’origine storica dell’eurasiatismo, una corrente di pensiero che è molto presente in Russia e si va diffondendo in Europa.

  • Thumbnail for the post titled: Guerra in Ucraina ed atlantismo tra il “globalista” Macron e la “patriottica” Meloni

    Guerra in Ucraina ed atlantismo tra il “globalista” Macron e la “patriottica” Meloni

    L’attuale Presidente della V Repubblica francese, Emmanuel Macron, è certamente molto più abile di Giorgia Meloni. Infatti, a differenza della leader di Fratelli d’Italia che, in queste ultime ore, ha ribadito la vocazione europeista ed atlantista del nostro Paese, Macron, sia pure in ambito comunitario, ha cercato da tempo di plasmare una politica di difesa europea (benchè funzionale ad affermare l’egemonia francese) in grado di costruire una autonomia militare-strategica al di fuori dell’ombrello della Nato, il braccio “armato” dell’Alleanza Atlantica del Nord.

  • Thumbnail for the post titled: Le menti “occupate”

    Le menti “occupate”

    Mi è giunta voce che un noto liceo di Milano sarebbe stato occupato dagli studenti in segno di protesta: per il “pericolo fascista” insito nella vittoria del centrodestra alle elezioni.

  • Thumbnail for the post titled: Russia/USA, il punto di non ritorno è già stato superato

    Russia/USA, il punto di non ritorno è già stato superato

    “Se Kiev decide di attaccare il territorio del Donbass dopo il referendum, la reazione della Russia sarà quella di far saltare e distruggere tutte le centrali elettriche ucraine e i gasdotti che portano ancora il gas in Europa”. Lo ha annunciato il presentatore della TV russa, Andrey Norkin, riferendosi ad una filtrazione di informazioni non ufficiali.

  • Thumbnail for the post titled: Il Council of Foreign Relations, l'”arma miracolosa” della geopolitica atlantica [1]

    Il Council of Foreign Relations, l'”arma miracolosa” della geopolitica atlantica [1]

    “Che vi piaccia o no, verrà istituito un governo mondiale. Se l’umanità non sarà d’accordo volontariamente, dovremo forzarla”. James Warburg (1950)

    Da tempo esistono due visioni estreme sulle forze motrici della storia. La prima è che la storia è soggetta a rigorose leggi oggettive, che dipendono poco dalla volontà di re, presidenti e, a maggior ragione, di semplici mortali. L’unica cosa che si può fare è imparare le leggi in modo che, cogliendo i significati e le tendenze, si possa aiutare la storia a fare il suo lavoro nel modo più efficiente e indolore possibile. Questo punto di vista è stato incarnato con maggiore coerenza dal materialismo storico.

  • Thumbnail for the post titled: L’Atlantismo sbagliato – in memoria di Darya [2]

    L’Atlantismo sbagliato – in memoria di Darya [2]

    La parola chiave è “multipolarità”, in tutti i sensi: geopolitica, culturale, valoriale, economica, ecc. Solo un nuovo “ordine mondiale multipolare” che al pensiero unico, all’uniformità globale e all’unipolarismo americanocentrico contrapponga l’idea di un’umanità costituita da diversi poli decisionali sovrani corrispondenti alle molte civiltà che la caratterizzano, ciascuno dotato di un peculiare sistema valoriale conforme alle proprie radici storiche e culturali, potrà garantire il rispetto delle identità, delle tradizioni e dell’autodeterminazione dei popoli, nella convinzione che molteplicità e diversità siano da intendersi come una ricchezza e un tesoro da preservare, non come un motivo di inevitabile conflitto da eliminare.