Tag: coscienza

  • Thumbnail for the post titled: Assenza della coscienza e conoscenza di sé in Plotino ed Hegel – II parte

    Assenza della coscienza e conoscenza di sé in Plotino ed Hegel – II parte

    Tutto quello che si è già esplicitato in relazione a come Plotino affronta la tematica che stiamo trattando, con l’auspicio di farlo in guisa quanto più esaustiva sia possibile, vale totalmente per lo stesso Hegel, anzi soprattutto e solo per il sapiente Svevo; e ciò per la semplice ragione che la quaestio fondamentale che egli ha affrontato in tutta la sua esperienza di vita e di pensiero è stata proprio ed esclusivamente, e ci esprimiamo obbligatoriamente in un lessico filosofico moderno, quella relativa alla tragica frattura tra soggetto ed oggetto, tra Pensiero ed Essere, madre oscura e tenebrosa di tutte le fratture dalla stessa provenienti quali: Stato e Società, Etica e Morale, Etica ed Economia, Scienza e Religione, Fede e Sapere, Uomo e Natura.

  • Thumbnail for the post titled: Il cervello umano, arma semisegreta dell’ospizio Occidente

    Il cervello umano, arma semisegreta dell’ospizio Occidente

    Prima ci hanno decerebrato, denaturato, reso inoffensivi, docili animali umani da salotto incapaci di difendere se stessi, proteggere figli e famiglie, reagire ai soprusi. Adesso, messo alle strette dalla geopolitica multipolare, il canuto, sfiancato Occidente, il Grande Ospizio descritto da Eduard Limonov, sta elaborando un’arma tecnologica nuova di zecca per conservare una stanca egemonia, sottomettere i popoli al suo suprematismo, alla sua risibile democrazia dominata dal denaro, alla sua litania dei diritti. E’ il cervello umano, sì, proprio il contenuto delle nostre teste, sterilizzate da decenni di propaganda, programmazione neurolinguistica, esperimenti psico sociali.

  • Thumbnail for the post titled: La leggenda di Colapesce: mito, storia, alchimia e scienza di un mito universale [1]

    La leggenda di Colapesce: mito, storia, alchimia e scienza di un mito universale [1]

    Poiché le serate culturali con il Circolo Culturale di Palermo vanno avanti, sono state scelte ancora una volta tematiche che riguardano la storia e i miti della Sicilia: dopo le serate dedicate a Dante Alighieri ( 1265- 1321), di Marzo/ Aprile 2021, a Leonardo Sciascia ( 1921- 1989) , di Maggio/ Giugno 2021, a Ludovico Ariosto (1474- 1933), di Ottobre/ Novembre, e a Giovanni Verga (1840- 1922), di Gennaio/ Febbraio 2022, le nuove giornate riguardano temi prettamente storici , ma con l’aggiunta di personaggi letterari legati alla Sicilia come lo scrittore Gesualdo Bufalino ( 1921- 1989 ) o il poeta Ignazio Buttitta ( 1899- 1997 ) .

  • Thumbnail for the post titled: Controiniziazione: osservazioni critiche su alcuni aspetti della dottrina di René Guénon [2]

    Controiniziazione: osservazioni critiche su alcuni aspetti della dottrina di René Guénon [2]

    Le differenze tra le forme religiose possono costituire un fattore di profondità ben maggiore delle condizioni dell’esoterismo e possono affondare le radici nella metafisica stessa. Se con l’induismo e l’esoterismo islamico, in virtù della specificità delle loro tradizioni, la sintesi può essere realizzata piuttosto facilmente (mentre tutte le altre tradizioni vengono interpretate in termini esclusivamente peculiari), la questione si pone in modo diverso con le altre religioni.

  • Thumbnail for the post titled: Se il “civile” Occidente sceglie la violenza barbarica

    Se il “civile” Occidente sceglie la violenza barbarica

    Stiamo guardando in faccia Satana tutti i giorni, ma tendiamo a rimuoverlo.
    E no, non mi riferisco all’attrice nella foto e neppure agli autori del video. E questo perché il nazionalismo etnico è oggi, semplicemente, quello che è sempre stato. Abbiamo già visto – trent’anni fa in Jugoslavia – una patina apparente di civiltà dissolversi in furia barbarica, in odio fondato sull’appartenenza etnico-nazionale.

  • Thumbnail for the post titled: Il volume

    Il volume

    La cultura materialista, razionalista, meccanicista, positivista, scientista ci impedisce di compiere osservazioni banali per conoscere le modalità che rivelano chi siano gli artefici di tutti i nostri problemi.

  • Thumbnail for the post titled: Sul fondo del barile, recensione a un libro per il recupero del sé

    Sul fondo del barile, recensione a un libro per il recupero del sé

    È un libro che ci proietta all’interno della crisi che stiamo vivendo a tutto tondo quello del giornalista, fotografo e guida alpina Lorenzo Merlo, poliedrico scrittore e penna del nostro quotidiano. Il titolo, Sul fondo del barile. Crisi sociale e recupero del sé, uscito nell’ottobre del 2018 per i tipi Primiceri Editore (acquistabile quix), già prefigura il contenuto: dal crollo delle ideologie politiche così come conosciute nelle dicotomie novecentesche di destra e sinistra, al trionfo della tecnica sull’uomo attraverso i sistemi finanziari e la nuova scienza, preconizzando con brillantezza, tra le varie, la condizione che il mondo sta vivendo dall’inizio della cosiddetta pandemia da Sars-Cov-2.

  • Thumbnail for the post titled: Professori e ricercatori universitari scrivono al Governo

    Professori e ricercatori universitari scrivono al Governo

    Una nuova lettera da parte dei professori e ricercatori universitari è stata redatta e diffusa in questi giorni, a seguito dell’entrata in vigore dell’obbligo vaccinale per tutto il comparto universitario, previsto dall’ultimo Decreto-legge del 7 gennaio ed esteso dal Ministero dell’università e della Ricerca con un Decreto ulteriore il giorno seguente.

  • Thumbnail for the post titled: Nota alla sentenza TAR su “tachipirina e vigile attesa”

    Nota alla sentenza TAR su “tachipirina e vigile attesa”

    “Le verità scientifiche non si decidono a maggioranza”, diceva Galileo Galilei. Con sentenza depositata ieri il Tar per Lazio ha annullato la Circolare del Ministero della Salute rubricata “Gestione domiciliare dei pazienti con infezione da SARS-CoV-2” aggiornata al 26 aprile 2021, nella parte in cui, nei primi giorni di malattia da Sars-Cov-2, prevede unicamente una “vigilante attesa” e somministrazione di fans e paracetamolo e nella parte in cui pone indicazioni di non utilizzo di tutti i farmaci generalmente utilizzati dai medici di medicina generale per i pazienti affetti da Covid.

  • Thumbnail for the post titled: Contro le “Di Cesare” in Università

    Contro le “Di Cesare” in Università

    L’Italia sta vivendo una gravissima crisi sociale, prima ancora che sanitaria. Il green pass ha scavato un solco tra le persone e ha lacerato il tessuto della società, ciò che la tiene insieme, ovvero le relazioni che legano tra loro le persone e le persone allo stato.
    Si parla di mascherine all’aperto, di tamponi, di terze e quarte dosi, di super green pass, mentre sei milioni di persone sono attualmente private dei diritti fondamentali. Sei milioni di cittadini che fino a ieri attraversavano gli spazi con noi, al lavoro, al ristorante, al bar, in università, da mesi sono privati della possibilità di entrare in quegli spazi. Sono escluse quasi interamente dalla partecipazione alla comunità, dalla possibilità non solo di avere un futuro al suo interno, ma anche di sopravviverci.