Tag: CSTO

  • Thumbnail for the post titled: Elezioni in Kazakistan

    Elezioni in Kazakistan

    Il 20 novembre l’attuale presidente del Kazakistan è stato rieletto per un nuovo mandato di sette anni.

  • Thumbnail for the post titled: L’UNICEF alla vigilia delle riforme

    L’UNICEF alla vigilia delle riforme

    Il 23 novembre si è tenuto nella capitale armena un vertice dei capi di Stato della CSTO per discutere questioni di sicurezza regionale piuttosto importanti. In parallelo si sono tenute le riunioni dei consigli dei ministri degli Esteri e della Difesa e del comitato dei segretari dei consigli di sicurezza degli Stati membri dell’Alleanza. A Yerevan, la presidenza della CSTO è passata dall’Armenia alla Bielorussia e Imangali Tasmagambetov del Kazakistan è diventato il nuovo segretario generale.

  • Thumbnail for the post titled: L’ODCB è in sintonia con lo Zeitgeist?

    L’ODCB è in sintonia con lo Zeitgeist?

    In un’epoca di forte escalation del conflitto tra Russia e Occidente e di crescente distacco di alcuni Paesi dell’Est dagli Stati Uniti, si parla sempre più spesso di riformulare le organizzazioni internazionali. Si parla da tempo di riforma delle Nazioni Unite. La SCO è in continua trasformazione e recentemente è stato deciso un altro allargamento. Anche il club dei BRICS è soggetto a cambiamenti.

  • Thumbnail for the post titled: Analisi dell'”Operazione militare speciale” dell’Azerbaigian contro l’Armenia

    Analisi dell'”Operazione militare speciale” dell’Azerbaigian contro l’Armenia

    L’Armenia e l’Azerbaigian si sono accusati a vicenda di aver riacceso martedì le ostilità lungo il loro confine condiviso, le cui tensioni sono legate al conflitto del Karabakh, non ancora completamente risolto nonostante il cessate il fuoco mediato da Mosca del novembre 2020, che ha portato Baku ad attaccare obiettivi all’interno del territorio universalmente riconosciuto del suo vicino. Una missione guidata dal Segretario Generale della CSTO sarà inviata in Armenia per indagare su quanto appena accaduto, ma i combattimenti continuano ancora da mercoledì mattina ora locale. A tutti gli effetti, sembra che l’Azerbaigian stia conducendo una propria “operazione militare speciale” contro l’alleato di mutua difesa della Russia.