Tag: Donbass

  • Thumbnail for the post titled: Turchia e NATO: escalation scandinava

    Turchia e NATO: escalation scandinava

    Il 23 gennaio, il Presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha affermato che la Svezia non avrebbe ricevuto il sostegno di Ankara per l’adesione alla NATO se non avesse imparato a rispettare la Turchia e i musulmani. A sua volta, il Ministro della Difesa turco Hulusi Akar ha sottolineato che Svezia e Finlandia respingono le proposte di Ankara sulla lotta al terrorismo.

  • Thumbnail for the post titled: Con o senza i carri armati, l’Occidente sta mandando l’Ucraina direttamente nella trappola russa

    Con o senza i carri armati, l’Occidente sta mandando l’Ucraina direttamente nella trappola russa

    L’esercito russo ha compiuto due passi importanti per alterare l’equilibrio di potere militare in Ucraina. Il primo è stato il ritiro dalla regione di Kherson, a sud del Dnepr (su una linea non attraversabile dagli ucraini) e la stabilizzazione della linea di difesa sull’asse Kupyansk-Kreminna.

  • Thumbnail for the post titled: Il mondo multipolare, vero incubo dell’élite di potere statunitense

    Il mondo multipolare, vero incubo dell’élite di potere statunitense

    L’ingerenza degli Stati Uniti e della NATO nell’Asia si va sviluppando in forma sempre più manifesta e pressante.
    Washington, come una piovra, penetra nel sistema di sicurezza dell’Asia con i suoi tentacoli. La denuncia di questa ingerenza USA è stata sollevata nel corso di una un’intervista con il capo del dipartimento diplomatico russo, Sergei Lavrov.

  • Thumbnail for the post titled: Il fronte ucraino sta cedendo? Notizie di una proposta di negoziazione fra Washington a Putin

    Il fronte ucraino sta cedendo? Notizie di una proposta di negoziazione fra Washington a Putin

    Non ci sono buone notizie per la NATO: la sconfitta dell’Ucraina si prospetta vicina.
    Il desiderio di piegare la Russia sul terreno ucraino potrebbe finire molto male per Washington e per la NATO e per questo circolano voci insistenti di una offerta riservata fatta da Washington a Mosca per fermare l’offensiva e non arrivare ad un confronto nucleare.

  • Thumbnail for the post titled: Il Forum di Davos 2023

    Il Forum di Davos 2023

    Dal 16 al 20 gennaio si è tenuta a Davos una riunione ordinaria del World Economic Forum, strumento dei globalisti che, con vari pretesti e con l’aiuto del loro capitale, continuano a imporre la politica di una “economia mondiale aperta”, che è, la subordinazione finale di tutti i paesi e popoli al cosiddetto governo mondiale.

  • Thumbnail for the post titled: L’eredità di Putin sarà l’Armageddon nucleare?

    L’eredità di Putin sarà l’Armageddon nucleare?

    Per quanto tempo Putin resterà con le mani in mano e permetterà che la sua limitata operazione militare si trasformi in una guerra nucleare? Se Putin non adempie presto alla sua responsabilità di portare rapidamente il conflitto a una vittoria russa decisiva prima che Washington e la NATO possano allargare ulteriormente la guerra, l’eredità di Putin sarà l’Armageddon nucleare.

  • Thumbnail for the post titled: La guerra del 2023: impostazione del “teatro”

    La guerra del 2023: impostazione del “teatro”

    L’asse Cina-Russia sta accendendo il fuoco di un’insurrezione strutturale contro l’Occidente in gran parte del Resto del Mondo. I suoi fuochi mirano a “far bollire lentamente la rana”.

  • Thumbnail for the post titled: È da tempo finita l’era delle grandi mobilitazioni di massa per la pace

    È da tempo finita l’era delle grandi mobilitazioni di massa per la pace

    È da tempo finita l’era delle grandi mobilitazioni di massa, delle grandi contestazioni. Il sentimento della protesta è stato sterilizzato e sul perché e il per come qui non mi soffermo. Oggi, sporadicamente, si hanno mobilitazioni solo per la causa “transizione ecologica”, ovvero per la “rivoluzione verde” che, a differenza delle grandi mobilitazioni del passato, hanno il pieno supporto mediatico, media che come ben sappiamo sono i megafoni conformi ai grandi interessi economico-finanziari; basti pensare alla glorificazione di Greta fatta girare come una trottola in tutti i luoghi di potere delle istituzioni mondiali: parlamenti nazionali, ONU, Parlamento europeo etc., oggi scalzata dal podio più alto da Zelensky.

  • Thumbnail for the post titled: La NATO si prepara ad ampliare le forniture di armi all’Ucraina

    La NATO si prepara ad ampliare le forniture di armi all’Ucraina

    In vista del vertice, si discute soprattutto del trasferimento dei carri armati tedeschi Leopard 2 all’Ucraina. In precedenza, Polonia, Finlandia e Regno Unito avevano annunciato l’intenzione di fornire i loro carri armati all’Ucraina. Nel caso di Varsavia e Helsinki, la questione riguarda i carri armati Leopard 2 in servizio presso l’esercito polacco, mentre Londra intende fornire i propri carri armati Challenger. Parigi ha anche annunciato che consegnerà gli AMX 10-RC, talvolta chiamati “carri armati su ruote”.

  • Thumbnail for the post titled: Disinformazione in Ucraina

    Disinformazione in Ucraina

    Il senatore del Kentucky Mitch McConnell, un repubblicano che nominalmente rappresenta lo Stato americano e serve il popolo americano, ha recentemente dichiarato che l’Ucraina è la priorità assoluta di Washington. A quanto pare non capisce dove si trova la sua lealtà e dovrebbe prendere in considerazione la possibilità di candidarsi in Ucraina, magari in un’area vicina a Kiev.