Tag: noologia

  • Thumbnail for the post titled: Decreto n.809: vengono poste le fondamenta di un’ideologia sovrana

    Decreto n.809: vengono poste le fondamenta di un’ideologia sovrana

    Nel suo discorso programmatico di Valdai del 27 ottobre 2022, il presidente russo Vladimir Putin ha sostenuto questa tesi:
    “La minaccia diretta al monopolio politico, economico e ideologico dell’Occidente è che nel mondo possano emergere modelli sociali alternativi”.
    O anche in modo più netto e definitivo:
    “Sono convinto che la vera democrazia in un mondo multipolare presupponga innanzitutto la possibilità per qualsiasi popolo – voglio sottolinearlo – qualsiasi società, qualsiasi civiltà di scegliere la propria strada, il proprio sistema socio-politico.”

  • Thumbnail for the post titled: Impero, nazionalismo e cristianesimo

    Impero, nazionalismo e cristianesimo

    Il documento esamina la storia dell’impero e lo sviluppo degli universali in parallelo. Prende spunto dal lavoro di Eric Fegelin, il quale sosteneva che gli universali si sviluppano nella storia attraverso “imperi universalizzanti”. Riteniamo credibile questa tesi di base, poiché sono gli imperi a farci sviluppare approcci cognitivi che comprendono sia i colonizzati che i colonizzatori in qualsiasi struttura sociale.

  • Thumbnail for the post titled: Il Soggetto Radicale cristiano tra battaglie, incursioni e saccheggi del Regno dei Cieli

    Il Soggetto Radicale cristiano tra battaglie, incursioni e saccheggi del Regno dei Cieli

    Salga a Te l’incenso dagli abissi del mio profondo, dove la Tua gloria rende luminosa e incandescente la mia anima, mio Signore e mio Dio!

  • Thumbnail for the post titled: Secondo mondo, semiperiferia e Stato-Civiltà nella teoria del Mondo Multipolare [2]

    Secondo mondo, semiperiferia e Stato-Civiltà nella teoria del Mondo Multipolare [2]

    Passiamo ora a una teoria diversa: l'”analisi del sistema-mondo” costruita da Immanuel Wallerstein [1]. Wallerstein, esponente della scuola marxista delle Relazioni Internazionali (soprattutto nella sua interpretazione trotzkista), sulla base della dottrina “della lunga durata” (F. Braudel [2]) e dei teorici latinoamericani dell’economia strutturale (R. Prebisch [3], S. Furtado [4]), ha sviluppato un modello di zonizzazione del mondo in funzione del livello di sviluppo del capitalismo.

  • Thumbnail for the post titled: Secondo mondo, semiperiferia e Stato-Civiltà nella teoria del Mondo Multipolare [1]

    Secondo mondo, semiperiferia e Stato-Civiltà nella teoria del Mondo Multipolare [1]

    Per comprendere la trasformazione fondamentale dell’ordine mondiale che abbiamo davanti agli occhi, e soprattutto la transizione da un modello unipolare (globalista) a uno multipolare, si possono utilizzare unità concettuali e metodi diversi. Dovrebbero gradualmente svilupparsi in una teoria più o meno coerente di un mondo multipolare. Ho proposto la prima versione di questa teoria nei miei libri Teoria del mondo multipolare e Geopolitica del mondo multipolare, ma questi sono solo i primi approcci a un tema così serio.

  • Thumbnail for the post titled: Il Soggetto Radicale tra Archetipi e Simboli del Codice Genetico Europeo

    Il Soggetto Radicale tra Archetipi e Simboli del Codice Genetico Europeo

    C’è un’arpa dentro me. É forma del mio spirito. Anima profonda, cuore abissale. E vibra, intensamente vibra. Al tocco della grazia. Al soffio dello Spirito. Tra le rovine d’un Europa senza più anima.

  • Thumbnail for the post titled: La pagliuzza nell’occhio: l’impatto paralizzante dell’etnocentrismo sulla strategia

    La pagliuzza nell’occhio: l’impatto paralizzante dell’etnocentrismo sulla strategia

    “L’esperienza è una buona scuola, ma gli sciocchi non impareranno nient’altro” [1]. Il numero di conflitti internazionali nella storia in cui gli osservatori hanno predetto una vittoria rapida e decisiva per una delle parti, e poi sono rimasti sbalorditi dal modo in cui gli eventi si sono svolti, è così sorprendente che il concetto di primato della strategia può sembrare farsesco. Gli Stati Uniti non fanno eccezione poiché continuano a lottare per conquiste strategiche decisive.

  • Thumbnail for the post titled: Che cos’è la Filosofia russa?

    Che cos’è la Filosofia russa?

    Quindi, poniamo una domanda: che cos’è la filosofia russa? La domanda non è semplice, cerchiamo di capirla.
    Inizialmente è necessario dire che la filosofia russa è strettamente legata all’Ortodossia. Questo legame è stato costantemente sottolineato dai filosofi russi. Facciamo riferimento almeno all’affermazione di V.V. Zenkovsky: “Il pensiero russo è sempre (e rimarrà sempre) legato al suo elemento religioso, al suo terreno religioso. Questa era ed è la radice principale dell’unicità del… pensiero filosofico russo” .

  • Thumbnail for the post titled: Kherson, l’ultima frontiera della ritirata

    Kherson, l’ultima frontiera della ritirata

    Una città russa, la capitale di una delle regioni russe – come Belgorod, Kursk, Donetsk o Simferopol – è stata consegnata. A chi non è russo forse potrebbe non interessare. I russi ora stringono i denti per il dolore, piangono e soffrono come se il loro cuore fosse stato strappato e i loro figli, fratelli, madri e mogli uccisi davanti a loro.

  • Thumbnail for the post titled: Il Soggetto Radicale, la maschera e la caduta degli dèi

    Il Soggetto Radicale, la maschera e la caduta degli dèi

    Il Soggetto Radicale che compie la scelta di sequela del Divino, svelatosi nella sua anima/coscienza al momento della sua nascita nel Chàos, durante la prima catarsi che lo ha in precedenza concepito, sotto l’effetto dell’accecante luce divina, insieme a consolazioni spirituali e a visioni metapolitiche che lo confermano nella scelta operata, vede anche l’oscurità della sua natura, la zona d’ombra del suo essere, l’inquinamento dei vizi capitali in tutta la sua persona e in tutta la sua personalità.