Tag: strategia

  • Thumbnail for the post titled: Tedros gioca la carta della razza per rilanciare il sostegno occidentale al terrorismo contro l’Etiopia

    Tedros gioca la carta della razza per rilanciare il sostegno occidentale al terrorismo contro l’Etiopia

    Sta immoralmente approfittando della crescente consapevolezza della popolazione occidentale delle politiche razziste delle proprie autorità per manipolare le percezioni, al fine di indurre il pubblico in questione a pensare erroneamente che il ridimensionamento del sostegno al TPLF da parte dei loro governi sia dovuto al razzismo nei confronti dei tigrini, quando in realtà il sostegno tangibile all’agenda di divisione e di dominio di quel gruppo contro la civiltà-stato storicamente cosmopolita dell’Etiopia è l’epitome del razzismo.

  • Thumbnail for the post titled: La Cina avverte gli Stati Uniti di non ingigantire la crisi mondiale

    La Cina avverte gli Stati Uniti di non ingigantire la crisi mondiale

    La Cina avverte severamente gli Stati Uniti di non agire in modo avventato o creare una crisi più grande, ha affermato mercoledì il ministero degli Esteri cinese, sottolineando che coloro che offendono la Cina saranno puniti.

  • Thumbnail for the post titled: Russia e Cina, la risposta a UE e NATO

    Russia e Cina, la risposta a UE e NATO

    A fine luglio si è tenuta a Tashkent una riunione dei Ministri degli Esteri dei paesi partecipanti alla Shanghai Cooperation Organization (SCO). Per due decenni, l’organizzazione non solo ha dimostrato la sua fattibilità, ma è anche diventata un attore di primo piano nello spazio eurasiatico. I paesi SCO sono quattro potenze nucleari, la seconda e la sesta economia del mondo, il 60 per cento del territorio dell’Eurasia e quasi la metà della popolazione mondiale. Già a settembre, l’Iran si unirà ai ranghi dell’organizzazione, seguito da un’intera linea di stati arabi e asiatici. Ci si chiede perché la SCO è così attraente per i paesi in via di sviluppo, quanto è grande la sua influenza e se l’organizzazione può diventare una risposta eurasiatica alla NATO , ha riferito Lenta.ru.

  • Thumbnail for the post titled: L’esitazione e la prevaricazione del Cremlino  sono una strada per la guerra

    L’esitazione e la prevaricazione del Cremlino  sono una strada per la guerra

    Il Cremlino emana confusione. Il Cremlino sta facendo del suo meglio per placare l’Occidente, ma l’Occidente non glielo permette. Basti pensare alla questione del servizio del debito estero della Russia.

  • Thumbnail for the post titled: Bhutan e Nepal: equilibri di potere

    Bhutan e Nepal: equilibri di potere

    Con l’ascesa di Cina e India e l’attuazione dei rispettivi piani strategici, le posizioni strategiche del Nepal e del Bhutan sono divenute gradualmente visibili. L’Asia meridionale è vista dall’India come il proprio cortile. A causa dei numerosi disaccordi e contraddizioni tra Cina e India, quest’ultima resiste fortemente alla penetrazione dell’influenza cinese.

  • Thumbnail for the post titled: Colloqui di Sochi: Russia e Turchia rafforzano il partenariato strategico

    Colloqui di Sochi: Russia e Turchia rafforzano il partenariato strategico

    Il presidente russo Vladimir Putin e il suo omologo turco Recep Tayyip Erdogan hanno avuto un colloquio a Sochi il 5 agosto. Come ha riferito il Cremlino il giorno prima, l’ordine del giorno è stato formato in conformità con gli accordi raggiunti durante l’incontro a Teheran nell’ambito del vertice trilaterale dei leader di Russia, Turchia e Iran nel formato di Astana.

  • Thumbnail for the post titled: La Russia senza l’Occidente

    La Russia senza l’Occidente

    Il letargo russo degli ultimi decenni è finalmente terminato e il ritorno della Russia alla storia è iniziato nel Donbass. Nemmeno in Crimea, dove tutto si è svolto in modo piuttosto banale ed è stato inserito molto rapidamente e magistralmente nella realtà politica ordinaria della Russia di Putin. Ma era il momento in cui i russi dovevano ingaggiare una seria battaglia con l’Occidente civilizzatore.

  • Thumbnail for the post titled: Konstantin Leontiev e gli ideali delle operazioni speciali

    Konstantin Leontiev e gli ideali delle operazioni speciali

    Un recente articolo polemico di Rustem Vakhitov [1], in cui cerca di mettere in discussione la posizione di Konstantin Leontiev sul nazionalismo ucraino, è piuttosto sorprendente. Secondo il pubblicista, Leontiev sarebbe scettico sulle operazioni militari della Russia in questi giorni. Se tali dichiarazioni provenissero dalla penna di un atlantista, di un liberale o di un russofobo, non meriterebbero risposta. Ma poiché Rustem Vakhitov si definisce un “eurasiatico di sinistra” e un sostenitore della Russia come impero multietnico, la domanda che pone merita una risposta comprensibile.

  • Thumbnail for the post titled: Il potere del popolo pakistano sconfiggerà il suo impopolare governo d’importazione

    Il potere del popolo pakistano sconfiggerà il suo impopolare governo d’importazione

    Il potere del popolo è imbattibile quando il popolo è veramente unito dietro una causa più grande di lui, come la sovranità del Paese e tutto ciò che riguarda la sua difesa esistenziale. I pakistani, sia del presente che del passato, hanno sofferto molto per preservare la loro indipendenza, duramente guadagnata, e non permetteranno che venga loro rubata da élite che hanno tradito il contratto sociale tra i cittadini e lo Stato sotto l’influenza di un partito straniero.

  • Thumbnail for the post titled: Geopolitica dell’Indonesia

    Geopolitica dell’Indonesia

    L’Indonesia, il paese dell’arcipelago più grande del mondo, è composta da oltre 17.000 isole che collegano l’Oceano Indiano e Pacifico da est a ovest ed è senza dubbio un importante hub per il trasporto marittimo internazionale. L’oceano ha un significato diverso per l’Indonesia rispetto ad altre nazioni terrestri e insulari. La comprensione dell’oceano da parte dell’Indonesia modella anche le sue prospettive uniche sulla sicurezza nazionale, gli obiettivi strategici e le esigenze di capacità future.