Tag: Crooke

  • Thumbnail for the post titled: La nascita della Tragedia

    La nascita della Tragedia

    Alastair Crooke continua a esplorare le origini del totalitarismo nascosto nella cultura europea: la prima parte di questi due articoli ha tracciato le origini di questo totalitarismo nascosto nella cultura europea. Questo secondo pezzo approfondisce la storia e le sue implicazioni.
    Poiché mi sono tuffato nel futuro, fin dove occhio umano poteva vedere,
    Ho visto la visione del mondo, e tutto ciò che sarebbe stato.
    (Alfred Lord Tennyson)

  • Thumbnail for the post titled: La maschera di Pandora

    La maschera di Pandora

    Cosa succede quando la gente si sveglia di fronte all’inganno della elitismo totalitario che si spaccia per libertà e individualismo (per non parlare della democrazia)?
    Ebbene, questo pezzo proviene dal principale giornale dell’establishment dell’anglosfera legato allo Stato Profondo, il Daily Telegraph.

  • Thumbnail for the post titled: Due rivali nell’architettura si sfidano

    Due rivali nell’architettura si sfidano

    Il mondo post 24 febbraio è davvero diverso. L’inesorabile logica geopolitica oggi è che l’attenzione dell’America si rivolge altrove e il mondo vede un’America più debole.
    Nessuno sembra sicuro del perché Biden stia facendo questo viaggio in Medio Oriente. È un mistero. Di sicuro, non è per il plauso in patria: I sudari di Jamal Khashoggi e Shireen Abu Akleh turbinano nebbiosamente intorno alla delegazione statunitense, rendendola nervosa. Biden viene bistrattato anche dai giornali statunitensi più favorevoli per il rischio per la sicurezza dei giornalisti implicito in qualsiasi riconciliazione con MbS.

  • Thumbnail for the post titled: La svolta “sbagliata” porta alla “quarta svolta”

    La svolta “sbagliata” porta alla “quarta svolta”

    Negli ultimi quattrocento anni, gli europei occidentali hanno vissuto una “visione” molto particolare, che si distingue da quelle precedenti. Mentre Galileo portava avanti la sua sperimentazione in Italia, fu Francis Bacon a definire una chiara teoria del procedimento induttivo: fare esperimenti e trarne conclusioni generali, da verificare con ulteriori esperimenti.

  • Thumbnail for the post titled: Zugzwang

    Zugzwang

    Il futuro dell’Europa si prospetta fosco. Ora è sotto pressione a causa della sua stessa imposizione di sanzioni e della conseguente impennata dei prezzi delle materie prime. L’UE sta calpestando il suo posto in uno stato di torpore.

  • Thumbnail for the post titled: Spezzare la Russia per salvare l’“ordine liberale”, mentre i passanti diventano vittime collaterali della strada

    Spezzare la Russia per salvare l’“ordine liberale”, mentre i passanti diventano vittime collaterali della strada

    È comprensibile che gli Stati del Medio Oriente rimangano in disparte, come “spettatori”, ma ciò non significa che eviteranno di diventare “vittime della strada” in questa collisione con l’euro. Lo diventeranno.

  • Thumbnail for the post titled: L’inquietudine di Davos e la paura non dichiarata del fallimento

    L’inquietudine di Davos e la paura non dichiarata del fallimento

    Il timore inespresso che inquieta i partecipanti a Davos è la paura di un’altra débacle, dopo quella dell’Afghanistan.

  • Thumbnail for the post titled: L’impalcatura strutturale di una potenziale guerra in Medio Oriente

    L’impalcatura strutturale di una potenziale guerra in Medio Oriente

    L’impalcatura strutturale è stata messa in piedi all’inizio degli anni Novanta. Ma quella struttura è stata eretta su false premesse e pigre idee sbagliate. I suoi difetti, tuttavia, sono stati coperti per quasi due decenni; ma ora i cambiamenti nel paradigma regionale generale significano che l’impalcatura si sta invertendo: non contiene più i conflitti latenti, ma ci sta portando a capofitto verso di essi.

  • Thumbnail for the post titled: Il coinvolgimento degli Stati Uniti nel conflitto in Ucraina è a una svolta?

    Il coinvolgimento degli Stati Uniti nel conflitto in Ucraina è a una svolta?

    Per ora, l’obiettivo dell’Ucraina e dei suoi alleati della NATO dovrebbe essere quello di contenere l’offensiva russa nel sud-est dell’Ucraina, respingere le forze di Putin ove possibile e rendere questa guerra troppo dolorosa perché la Russia continui indefinitamente.

  • Thumbnail for the post titled: I nemici interni e il disagio della verità

    I nemici interni e il disagio della verità

    Il “totalitarismo” europeo di oggi è di tipo più raffinato – non così violento, e quindi meritevole di un “lasciapassare”?
    Ricordate Jamal Khashoggi? Lo conoscevo un po’ e l’ho incontrato diverse volte nel corso degli anni. Chiaramente non era un “hacker” del regime. Aveva le sue divergenze con la leadership saudita, ma era essenzialmente un patriota saudita di comprovata integrità.