Tag: linguaggio

  • Thumbnail for the post titled: Linguaggio e conflitto

    Linguaggio e conflitto

    La lingua e la cultura sono i due pilastri su cui si fonda la società di qualsiasi Stato. I rapidi progressi della tecnologia, lo sviluppo economico insostenibile e le continue lotte per la leadership nell’arena politica hanno talvolta contribuito a modificare le strutture etniche. Su questo terreno sono emersi conflitti etno-linguistici. Si lotta cioè per far rivivere il pieno funzionamento della lingua madre e della cultura tradizionale.

  • Thumbnail for the post titled: Simbologia dell’occhio che tutto vede

    Simbologia dell’occhio che tutto vede

    L’occhio come indice di vita è qualcosa che si estende a tutta la nostra esperienza di esseri viventi dentro lo schema della vita e le sue tassonomie.

  • Thumbnail for the post titled: Complottista e pure terrapiattista!

    Complottista e pure terrapiattista!

    Quando la denigrazione allo stato puro diventa l’unico fine del giornalismo, tutto fa brodo pur di ottenere il risultato voluto. Senza nemmeno risparmiare il reale senso delle parole, il linguaggio viene allora volgarmente manomesso in modo da far sembrare ogni cosa quel che non è.

  • Thumbnail for the post titled: Visioni, aforismi e Idee guerriere per il Soggetto Radicale

    Visioni, aforismi e Idee guerriere per il Soggetto Radicale

    Oggi, nell’attuale crollo verticale e residuale della nostra civiltà, è privilegiato solo chi per motivi esistenziali – i più disparati –, ha vissuto moralmente e spiritualmente la sua vita in modo continuo e costante nel luce/ombra esistenziale della “Trincea” e della “Prima Linea”. Ed ora può vivere in piedi in mezzo a un mondo di rovine, in modo consapevole, in piena coscienza e fornito anche di quell’incoscienza del presente tipica dei fanciulli, per mezzo del quale è rimasto giovane dentro e senza la paura di perdere i propri beni materiali.

  • Thumbnail for the post titled: Il bisogno di una lingua sovrana

    Il bisogno di una lingua sovrana

    Quando parliamo di narrazione, è una categoria filosofica che va conosciuta, perché la nozione di narrazione è un elemento della filosofia postmoderna che si basa sulla linguistica strutturale, sullo strutturalismo, su Ferdinand de Saussure, il linguista strutturale che ha separato discorso e linguaggio. Questo aspetto è molto importante.

  • Thumbnail for the post titled: Antifascismo, vero e falso

    Antifascismo, vero e falso

    Nel 1944 George Orwell chiese: «Perché non possiamo dare una definizione chiara e generalmente accettata di fascismo?». Indicando il crescente uso improprio della parola Fascismo da parte sia di destra che di sinistra, ha offerto il seguente consiglio: «Per ora tutto ciò che si può fare è usare la parola con un certo grado di discrezione e non, come si fa di solito, relegarlo al livello di una maledizione».

  • Thumbnail for the post titled: Vertice della SCO a Samarcanda: guerra per la sovranità semantica

    Vertice della SCO a Samarcanda: guerra per la sovranità semantica

    La potenza materiale del sistema imperialista atlantista non è il fattore primario che ha assicurato un lungo periodo di dominio del momento unipolare sull’arena politica mondiale. La chiave della sua egemonia è innanzitutto l’apparato totalizzante della “Grande Logica”, nato proprio all’interno della civiltà dell’Europa occidentale, che ha nel suo arsenale traiettorie filosofiche tracciate dalle menti di Platone, Aristotele, Hegel, Fichte , Kant, Husserl e molti altri pensatori.

  • Thumbnail for the post titled: L’Assemblea generale dell’ONU è pronta a dichiarare l’aborto un diritto umano

    L’Assemblea generale dell’ONU è pronta a dichiarare l’aborto un diritto umano

    L’Unione Europea, insieme all’amministrazione Biden, sta cercando di costringere l’Assemblea Generale ad adottare una risoluzione che rivendica l’aborto come diritto umano.
    I delegati sono nelle fasi finali di negoziazione di una risoluzione dell’Assemblea Generale che dichiara “l’accesso all’aborto sicuro” come una politica che i governi dovrebbero perseguire per “assicurare la promozione e la protezione dei diritti umani di tutte le donne e della loro salute sessuale e riproduttiva”.

  • Thumbnail for the post titled: Inclusione della “lingua”: cosa dobbiamo fare con la lingua “ucraina”?

    Inclusione della “lingua”: cosa dobbiamo fare con la lingua “ucraina”?

    Ho voluto scrivere questo articolo subito dopo la lezione di Darya Dugina sulla “Metafisica della frontiera”, per discutere con lei la questione del suo atteggiamento nei confronti del principio del “togliere la lingua” – la possibilità e la necessità di appropriarsi della lingua ucraina durante l’Operazione Militare Speciale in Ucraina. Darya, in una conferenza al campo ESM, ha parlato da posizioni imperiali: non bisogna trascurare la lingua ucraina, non escluderla, ma includerla in un contesto imperiale.

  • Thumbnail for the post titled: La guerra semantica [2]

    La guerra semantica [2]

    Pronunciare parole può essere paragonato ad accendere un fuoco. Quando vengono dette, le cose e i concetti – che esistono a prescindere – appaiono nella mente, sono accanto a noi, possono essere designate e nominate. Ogni distinta parola denota per la stessa cosa una diversa caratteristica o una sua sfumatura. La guerra semantica, modificando quella percezione, diventa il pompiere del lessico.
    La ricchezza del linguaggio segue la ricchezza dell’essere.