Tag: Turchia

  • Thumbnail for the post titled: L’artiglio della spada: l’operazione antiterrorismo della Turchia in Siria e Iraq

    L’artiglio della spada: l’operazione antiterrorismo della Turchia in Siria e Iraq

    Il 20 novembre la Turchia ha lanciato l’operazione antiterrorismo Sword Claw nel nord della Siria e dell’Iraq. Gli attacchi aerei hanno preso di mira le roccaforti affiliate al Partito dei Lavoratori del Kurdistan. L’operazione è stata una risposta all’attacco del 13 novembre a Istanbul da parte di combattenti del PKK provenienti dal nord della Siria. La Turchia, rappresentata dal Ministro degli Esteri Suleyman Süleyman Sülu, ha accusato esplicitamente gli Stati Uniti di essere coinvolti nell’attacco.

  • Thumbnail for the post titled: La guerra ibrida degli Stati Uniti contro la Turchia si è appena intensificata dopo il fallito sabotaggio di TurkStream da parte di Kiev

    La guerra ibrida degli Stati Uniti contro la Turchia si è appena intensificata dopo il fallito sabotaggio di TurkStream da parte di Kiev

    La Nuova Guerra Fredda, provocata dagli stessi Stati Uniti, ha improvvisamente preso una piega inaspettata: l’egemone unipolare in declino sta ora pugnalando alle spalle l’alleato turco di mutua difesa come punizione per la politica estera indipendente della sua leadership.

  • Thumbnail for the post titled: Erdogan ammonisce l’Occidente sull’isolamento della Russia

    Erdogan ammonisce l’Occidente sull’isolamento della Russia

    Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha dichiarato domenica che l’Europa pagherà un prezzo elevato per la sua politica di isolamento della Russia. “Il prezzo sarà infinito. E questo prezzo viene sempre più pagato dall’Europa, e con essa dalla Polonia”, ha detto ieri Erdogan tramite l’emittente russa Russia1.

  • Thumbnail for the post titled: Lavrov ha delineato le priorità per le attività economiche internazionali delle regioni russe

    Lavrov ha delineato le priorità per le attività economiche internazionali delle regioni russe

    I contorni della grande strategia geoeconomica della Russia nell'”Era della complessità” dell’attuale decennio sono ormai evidenti. Al di là del nucleo ex sovietico dell’Unione degli Stati, dell’EAEU e della CSI (tutti e tre previsti come base su cui costruire la suddetta strategia), il Cremlino considera la Cina, l’India e i Paesi a maggioranza musulmana dell’Iran, dell’Arabia Saudita e della Turchia (i tre pilastri del suo Ummah Pivot) come partner altrettanto importanti.

  • Thumbnail for the post titled: Sull’attentato terroristico a Istanbul

    Sull’attentato terroristico a Istanbul

    L’attacco terroristico nel centro di Istanbul di domenica scorsa, 13 novembre, ha mostrato ancora una volta la vulnerabilità della Turchia al terrorismo internazionale. Sei persone sono rimaste uccise e circa 90 sono rimaste ferite in modo più o meno grave. Si sa che almeno un cittadino russo è rimasto ferito nell’attacco.

  • Thumbnail for the post titled: Le eterne difficoltà della Somalia

    Le eterne difficoltà della Somalia

    L’abbondanza di conflitti in tutti i continenti non ci permette di prestare attenzione al Corno d’Africa, dove è in corso una lotta piuttosto seria per un importante punto strategico.

  • Thumbnail for the post titled: L’ultimo attacco terroristico dell’YPG-PKK è dovuto al doppio gioco dell’America contro la Turchia

    L’ultimo attacco terroristico dell’YPG-PKK è dovuto al doppio gioco dell’America contro la Turchia

    Nonostante la Turchia sia un alleato della NATO, gli Stati Uniti hanno tradito più volte la fiducia del Paese, continuando a sostenere in modo completo lo stesso gruppo che Ankara considera giustamente una minaccia esistenziale. Pertanto, non c’è dubbio che Washington sia parzialmente responsabile di questo attacco. Questa drammatica conclusione deriva dal fatto che i separatisti-terroristi dell’YPG-PKK godono del completo appoggio dell’America, che li favorisce tacitamente rispetto alla Turchia come alleato regionale d’elezione e lo fa già da circa un decennio.

  • Thumbnail for the post titled: I brutti tempi andati

    I brutti tempi andati

    Nelle vaste distese dell’Eurasia, la forma più efficace di struttura statale – l’impero – sta rivivendo. Le costruzioni della Grande Rivoluzione Francese sembrano gradualmente ritirarsi nel passato, lasciando il posto a più naturali unificazioni di nazioni e tribù su basi religiose e culturali.

  • Thumbnail for the post titled: Il lupo grigio torna in Asia centrale: le ambizioni della Turchia nella regione

    Il lupo grigio torna in Asia centrale: le ambizioni della Turchia nella regione

    In quanto sostenitrice del panturchismo, Ankara è intenzionata a espandere la propria influenza in Asia centrale, ma è probabile che questa svolta di politica estera venga contrastata da potenze regionali molto più grandi come Cina, Russia e Iran.

  • Thumbnail for the post titled: L’accordo sul grano: ripresa e prospettiva di rinnovamento

    L’accordo sul grano: ripresa e prospettiva di rinnovamento

    Il 2 novembre, il Ministero della Difesa russo ha dichiarato di aver ricevuto garanzie scritte dall’Ucraina di non utilizzare il corridoio del grano per azioni militari contro la Russia. In questo modo, Mosca ha ripristinato la sua partecipazione al “patto del grano” interrotto quattro giorni prima. Il presidente russo Vladimir Putin, in un colloquio con il suo omologo indonesiano Joko Widodo, ha confermato che Mosca sta riprendendo l’attuazione dell'”accordo sul grano”.